12-03-2019

Il cartoncino riciclato perfetto esiste e ha delle caratteristiche ben precise.
Non solo tecniche, ma anche della tipologia di servizio che lo caratterizza perché, lo sappiamo bene, il punto non è mai solo fornire della merce, ma anche e soprattutto, rispettare delle aspettative, possibilmente anticipandole.

 

Cartoncino riciclato sì, ma quello certificato

Questo è un punto di partenza importante. Il nostro cartoncino per interfalda e imballaggi è pluricertificato e le nostre certificazioni hanno uno scopo ben preciso: garantire un prodotto sicuro e salubre che dia la sicurezza della provenienza delle materie prime e del loro trattamento.

Il nostro cartoncino è certificato:

ISEGA 42060 U 16: è la certificazione che garantisce l’omologazione per gli utilizzi relativi all’imballaggio di generi alimentari e bevande. In questo modo si ha la garanzia dell’assenza di elementi contaminanti nel cartone.

ReMade in Italy®: siamo la prima cartiera in Italia a vantare questa certificazione che attesta l’esatta “ricetta” del nostro cartoncino per interfalda e imballaggi. Nello specifico viene certificata la tracciabilità dei flussi di materie a garanzia della massima trasparenza delle operazioni.

FSC® helps take care of forests for future generations:
la certificazione che, per eccellenza, premia la responsabilità ambientale come il nostro cartoncino per interfalde e imballaggi.

 

 

Test di verifica periodici

Ma se le certificazioni non bastano a farti capire quanto siano per noi importanti gli aspetti ambientali e delle responsabilità sul prodotto, allora ecco un bonus significativo.

Oltre ai singoli percorsi di certificazione di materiali e processi, eseguiamo periodicamente dei test di verifica con laboratori esterni certificati, per monitorare l’effettivo impatto ambientale e la capacità del nostro cartoncino di ritornare armonicamente in circolo nell’ambiente a fine vita del prodotto.

Tutte queste analisi e relativi risultati sono sempre disponibili per i nostri clienti su richiesta e verificabili periodicamente.

 

La resistenza allo scoppio tra le più alte del mercato

Questa caratteristica viene misurata in Kilo Pascal, come ben sanno i tecnici del settore, e quella de nostro cartoncino è realmente una delle più alte del mercato.

Questo è possibile grazie alla tecnologia di produzione basata su tamburi formatori che riescono a sovrapporre fino a 10 strati di cartone.

Il risultato è che il nostro cartoncino è più forte.

 

La robustezza del cartoncino da interfalda: caratteristiche diversificate per prodotti diversi

Il mondo degli imballaggi e delle interfalde non è tutto uguale.
Ecco perché un altro dei nostri punti di forza è progettare e produrre il cartoncino che ti serve per allestimenti specifici. Le acque minerali, per esempio, hanno esigenze differenti da chi produce contenitori di latta e vetro.

Rigidità, peso, resistenza e delaminazione vengono costruite su misura delle tue necessità di imballaggio.

 

bancali epal rivendibili

 

Bancali EPAL e disposizione delle etichette pensati per l’efficienza

Lo stoccaggio della merce in magazzino è una parte delicata dei processi che compongono la catena dell’efficienza, lo sappiamo bene.

Per questo abbiamo affinato il servizio di allestimento dei bancali in modo tale da garantire:

bancale pallet a 4 vie su misura del foglio oppure EPAL rivendibile

mini-pallet 600×800 perfetti per prodotti piccoli (bottigliette o lattine piccole, ad esempio)

Posizione e quantità dell’etichettatura del cartoncino concordata con la vostra logistica per facilitare il ricevimento

Film estensibile pre stirato per proteggere al 100% la merce anche durante il trasporto

 

Su richiesta, siamo inoltre in grado di acquisire i vostri bancali o persino effettuare le spedizioni all’estero senza bancali.

 

Credito d’imposta previsto dalla finanziaria 2019 per i prodotti riciclati certificati

Questo è un ulteriore dato che vale la pena di considerare.
La legge Bilancio (legge 30 dicembre 2018, n. 145, art. 1, commi 73-77) prevede per le imprese che acquistano prodotti realizzati con materiali provenienti dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica un credito d’imposta per gli anni 2019 e 2020 nella misura del 36% delle spese sostenute.

Lo stesso incentivo è previsto per l’acquisto di imballaggi biodegradabili e compostabili secondo la normativa Uni En 13432:2002 o derivati dalla raccolta differenziata della carta e dell’alluminio.

Il credito d’imposta è riconosciuto fino a un importo massimo annuale di 20mila euro per ciascun beneficiario, nel limite massimo complessivo di un milione di euro annui.

 

RICHIEDI CAMPIONARIO

RICHIEDI